si comincia…

Orme del padre"non vè pace nella quiete, ma solo nel cammino"


è molto tempo che mi sono legato al nome viandanti, ma non avevo mai pensato potesse essere per questo motivo…

abbiamo bisogno di seguire qualcuno,
abbiamo bisogno di essere seguiti…
dobbiamo ancora crescere tanto…

… e in effetti è vero, è incredibilmente e meravigliosamente vero…

questo viandante ha deciso di muoversi ancora, in questo periodo di dubbi, incertezze sul domani, indecisione, paura… beh, in questo momento ho deciso: apro il blog!

perchè?

semplice, cè bisogno di camminare per trovare la pace, ma cè un grande bisogno di ricordare e di confrontarsi… e quindi eccomi qui, ora posso fare entrambe le cose…

You may also like...

4 Responses

  1. nomade ha detto:

    E allora…buon viaggio a questo viandante coraggioso… e non perderti d‘animo… perchè, dice un saggio…

    “O voi che errate nel paese oscuro, non disperate!

    Benché d‘aspetto cupo e duro,

    Ogni bosco finisce

    Ed il sole apparisce:

    Il sole dell’alba, il sole del vespro,

    Il giorno che nasce o che muore grandioso,

    Poiché il bosco svanisce ad ovest o ad est…”

  2. Geco ha detto:

    "Buon viaggio Hermano, querido…e benvenuto ovunque tu vada….forse un giorno potremo incontrarci di nuovo, lungo la strada" (MCR)

  3. Il Fancazzista Mascherato ha detto:

    bene bene,
    eccone un altro aprire i battenti del suo mondo
    che dire… spero sia un viaggio lungo e affascinante, motivo per riscoprire amicizie, riattizzare quelle che hanno bisogno di un power-up, andare a fondo in quelle che profonde gia` sono, e perche` no, aprire una finestra sul mondo grazie alle immagini che il nostro caro Primo dei Viandanti promette (o minaccia) di appiccicare alle pagine virtuali del suo album!!!
    Buon viaggio a tutti, si parte! 😛
    Mettetevi comodi e allacciate le cinture di siucrezza…
    [una hostess comincia a fare gesti inconsulti]:”le uscite di sicurezza…

  4. un anonimo viandante ha detto:

    Bene, bene…. Allora anche tu vuoi pellegrinare nel mondo, sognando, viaggiando, esultando e quant’altro… Ti auguro un buon cammino e spero che i tuoi incontri durante questo viaggio siano per lo meno costruttivi per il tuo cammino verso una meta che sembra non arrivare mai, o che arriva troppo presto. Non credo nell’utilità della conoscienza del futuro, ma credo che tutto quello che accada, qualunque cosa, sia una ostacolo in più nel raggiungimento della meta, e un percorso senza ostacoli è moooolto noioso. Ma basta parlare come se tu partissi per chissà quali mondi è per chissà quali sentieri lontani, sarai sempre vicino a me, sia finchè sarai nella camera vicina alla mia, sia finchè tu lo vorrai.Solo un ultima cosa, è una poesia sul viaggio che a me, tornato da tre anni dal Pellegrinaggio, ancora mi mette i brividi se la leggo:Camminando/si apprende la vita/camminando//si conoscono le cose/camminando/si sanano le ferite/del giorno prima./Cammina/guardando una stella/ascoltando una voce/seguendo le orme di altri passi./Cammina/cercando la vita/curando le ferite/lasciate dai dolori./Niente può cancellare il ricodo/del cammino percorso.(Rubén Blades)Buen Camino!

Rispondi