ritorno

Salve a tutti,
 
scusate per l’assenza sfrenata… mi scuso con tutte le persone che giornalmente fanno un saltino sul blog per vedere se per caso ho postato, a tutti coloro che non ricevono da quasi un mese… mi spiace…
 
Il periodo si è rivelato molto più denso per tanti versi, sono successe un sacco di cose che per altro devo raccontarvi (il file dapostare.txt è diventato enorme), ma non ho ancora avuto modo di farlo per bene…
 
Mi piacerebbe incuriosirvi, quantomeno farvi capire che c’è da esser curiosi…
 
Per farlo, vi lascio quest’immagine trovata in una galleria del corriere.it, è una mostra d’arte moderna (credo… non c’ho mai capito una cippa nell’arte moderna, più che altro mi fa schifo quasi tutta…)… vale…
 
Più che altro vale la faccia del bambino, la direzione dello sguardo e la malizia della statua…
 
Ciao bellissimi… sono quasi pronto per tornare, cercherò di farlo… non posso dire che da adesso posterò sempre… non posso saperlo… posso solamente dirvi che vorrei farlo… e che leggo costantemente tutti i post a cui sono iscritto… Ade, Kiara, Nomade, Fra… vi seguo, perché ci tengo 😀
Leggerei volentieri anche MrMonster, Geco, l’altro e il Setita… ma postano decisamente meno di me… e questo è tutto un dire…
 
Ciao!
 
Il bimbo e l'arte moderna

You may also like...

4 Responses

  1. Puccio ha detto:

    A me sembra piu’ che altro pubblicita’ occulta (e mica tanto!) a due beni di consumo cui è vietata: pornografia e tabacco.

    Per il primo abbiamo ancora il beneficio del dubbio sul fatto che sia arte, sul secondo no. Sono intransigente.

    Non oso neanche a provare di fare il sarcastico su cosa ci propineranno la prossima volta, potrebbero averlo gia’ fatto. 

  2. abreslosojos ha detto:

    la foto come indizio di cos’è successo e devi raccontarci? soffermarsi sul bambino? un bambino in arrivo?

  3. Puccio ha detto:

    Ti è capitato di vede su MTV quella pubblicita’ sui condom?

    Quella dove una simpatica signorina e un aitante giovane si trovano da soli in camera da letto e per ingannare il tempo iniziano a giocare a "Hai una tarantala nei vestiti! ti aiuto a levarteli tutti!". Sul piu’ bello (dipende dai punti di vista si intende!) lei gli slaccia i pantaloni e…

    Niente. Non c’è niente. Asessuato. Allora iniziano a cercare il pelato scomparso.

    Purtroppo non c’è parlato se no la domanda "Dove caxxo è finito?" sarebbe stata perfettamnte appropriata.

    Torniamo ai nostri eroi alle prese con la fallica ricerca (e non sui risvolti fisiologici, ecc). Lo trovano. In un apparente stato di grazia (immagine criptata!) mentre saltella sul cornicione del palazzo. Lei cerca di attrarlo, mentre lui corre fuori. Esso saltella ignaro.

    Ottima idea! Dopotutto si sa’ (at)tira piu’ di un carro di buoi in discesa. Lui corre verso un distributore automatico di gavettoni(?). Corre verso il fuggiasco e apre la confezione.

    Nel frattempo a complicare la situazione arriva un piccione. Il volatile (quello piumato!) attirato dall’inusuale vicino di cornicione di avvicina a fare amicizia. Esso si turba e cade.

    Suspance!

    Il proprietario riesce ad aprire la confezione e FOP preso al volo.

    Troviamo le morali nascoste dietro lo spot! E’ un gioco.

  4. un anonimo viandante ha detto:

    ammetto che l’unico scopo dell’aver postato l’immagine era la faccia del bimbo che mi aveva fatto ridere 😛

Rispondi