Padre da baraccone

Avete mai visto un giovane padre fare la spesa? Di per sé non è niente di speciale, ma può rivelarsi uno studio sociologico interessante se è accompagnato dalla figlia di 20 mesi.

La molla che mi ha fatto scattare il ragionamento sono stati i capricci Chiara di qualche settimana fa. Dopo una sgridata del babbo sul fatto che non si può fare la spesa prendendola in braccio, la piccola non si limita a strillare e frignare bensì decide di sdraiarsi per terra a faccia in giù gridando “aaaaahhhh… babbooo babbooooooo”.

Attorno a me e Chiara si è formato istantaneamente un gruppo di curiosi grande circa quanto il supermercato, con qualche diramazione fino al parcheggio. Grazie all’elevato numero di persone che mi hanno dato gentilmente la loro opinione, ho avuto modo di verificare che i dialoghi con i presenti sono quasi tutti riconducibili ad uno degli schemi seguenti.

La signora ovvia

L’ovvia: Forse vuol solo essere presa in braccio.
Padre: Lo so signora, ma la sto sgridando. Non posso prenderla in braccio adesso.
L’ovvia: Ma se la prende in braccio poi secondo me smette.
Padre: Lo so sign… lasciamo perdere. Arrivederci.

Il commesso cretino

Il cretino: Perché piangi bimba?
Padre: l’ho sgridata perché piange per essere presa in braccio ma non si può.
Il cretino: Eh, no! Brutto papà, diglielo bimba al papà che deve prenderti subito in braccio.
Padre: Bell’idea! Comincio subito a spiegarle di non dar retta agli sconosciuti.  ‘rideverci.

L’omaccione duro

Il duro: Secondo me un bel calcio nel culo e la smette subito. Perché non fa così?
Padre: Mavaffxxxxxo!

La nonna mancata

La mancata: Povera bimba, non piangere. Vieni che ti do una chicca.
Padre: No signora, grazie ma la sto sgridando. Se le da la caramella non capisce.
La mancata: Scusi sa, è che non resisto. Mio figlio non si decide a farmi dei nipoti.
Padre: Eh, in bocca al lupo, prima o poi arriveranno.
La mancata: Brava bimba, non piangere. Prendi una caramelle, dai, non piangere.
Padre: No signora, sta facendo i capricci da 20 minuti, non posso darle un premio adesso.
La mancata: Giusto giusto, mi scusi sa. Ma mio figlio ancora nipotini non me ne ha dati.
Padre: Arriveranno, a presto.
La mancata: Ciao bella bimba, vieni che ti do una chicca prima di andartene.
Padre: No! È ancora stesa per terra da prima. Non le dia la caramella!
La mancata: Scusi sa, è che non resisto. Nipotini non me ne ha ancora dati, mio figlio.
Padre: Eh signora, che vuole. Sono certo che ha i suoi ottimi motivi!

Avrei voluto staccare la testa a tutti.

C’è però anche un caso positivo che voglio ringraziare per la comprensione, è il tipo umano. Si è avvicinato solo alle casse, dopo essere stato in disparte tutto il tempo guardandomi e sorridendomi da lontano.

L’ignoto umano

L’umano: Certo che sua figlia ha un caratterino deciso, in bocca al lupo.
Padre: Crepi. E grazie di non essermi venuto a dire qualcosa prima.
L’umano: Sa com’è, mia figlia ha 14 anni. Ci sono passato anch’io.

Se vedete una scena analoga al supermercato vi prego di non chiamare il telefono azzurro, sono io che sto cercando di fare la spesa.

You may also like...

1 Response

  1. nomade ha detto:

    :* ci sono dei validi motivi per cui ti ho sposato!! ad esempio, mi fai ridere un sacco, come stasera…

Rispondi