organi?

E’ un po’ che lo voglio dire…
 
Qualche mese fa (tipo in maggio, se non erro) un illustre premio nobel, tal Gary Becker, ha proposto la liberalizzazione del mercato degli organi.
 
Una versione della notizia la trovate anche qua… oppure cercando su google.
 
Mi sembra un delirio. Dal punto di vista economico non so assolutamente valutare la cosa, probabilmente il giro funziona e il costo degli organi per il trapianto scenderà e sarà più semplice. Ma… cacchio… fa paura…
 
Mi fa paura tutto il resto, fa paura che in un futuro simile ha molto senso rapire la gente per rubargli un rene, un pezzo d’intestino… o peggio, ucciderla per rubargli altro.
 
Tempo fa ho letto un fumetto, Alita… a mio avviso un bellissimo esempio di come un fumettista può esprimere genialità e intuito come un pittore, o come un poeta. Credo che nel panorama mondiale dei fumetti  sia raro un caso del genere. Ispirato ad un fumetto prededente e recentemente ripubblicato con il nome di BorderLine. Beh… in ogni caso… in quel mondo strano il commercio degli organi è assolutamente libero, ma non è un bel mondo. E molto anche a causa della presenza di questo mercato.
 
Ammetto che questa proposta del premio nobel non mi convince affatto.

You may also like...

Rispondi