La sorpresa

Beppe Palloncino 1

Il 19 marzo è la festa del papà ed è anche San Giuseppe, motivo percui venerdì era due volte la mia festa. Ecco, quest’anno mia moglie ha raccolto un po’ di amici e insieme mi hanno organizzato una festa a sorpresa.

Come al solito alle 17.30 esco dall’ufficio per andare a prendere la bambina all’asilo, la ritiro chiedendo com’è andata oggi? e torno a casa. Arrivo davanti al portone e apro insieme alla paperella il portone dell’ingresso, poi mi tolgo la giacca e apro la porta di casa. Entro e dico ciao mamma, siamo tornati!

E di solito la mogliettina mi risponde bentornati.

E invece questa volta una spece di coro da stadio mi ha urlato auguri!, spuntando da dietro l’armadio della sala. E con loro sono spuntati palloncini in ogni dove, cappelletti fatti arrivare appositamente dalla mamma Marina fino alla mia cucina, l’ottimo pollo cucinato direttamente nella cucina della mia vicina dalla suddetta vicina, gratinati fatti dal Panta, antipasti vari cucinati da non so chi, facce dei festeggiati disegnate sui palloncini dal mitico Simone il cylone… e non vado avanti solo perché sennò mi tocca mangiare adesso.

E in più la mitica mogliettina ha organizzato anche i regali da parte sua e delle figlie: mi ha prenotato un ciclo di massaggi da sbavarci dietro, con la figlia grande mi ha fatto dei buonissimi biscotti, e con la figlia piccola ha scelto una foto, in cui tengo in braccio Chiara che tiene in braccio Lucia, e me l’ha fatta incorniciare.

Sono rimasto senza parole, letteralmente non sapevo cosa dire.

Allora lo dico qui ora: grazie di cuore a Anna, Chiara, Lucia, Alessandro, Memme, Marzia, Simone, Titti, Giulio, Riccardo, Marino, Andy, il Gatto, Cate, Malpi.

You may also like...

2 Responses

  1. nomade ha detto:

    …e tua figlia “grande! ha anche imparato a dire “taati ‘guuui babbbbbo!!” 🙂

  2. Giuseppe Lanzi ha detto:

    vero, quel che è giusto è giusto… c’era anche lei 🙂

Rispondi