Dovrei pulirmi gli occhi

Chi ha passato un po’ di tempo di fianco a me con in mano la reflex lo sa: sono un maniaco della pulizia.

Odio vedere la polvere. Provo fastidio quando la vedo sulla lente, figuratevi cosa mi capita quando controllo lo stato di pulizia del sensore della macchina fotografica.

Se non siete pratici dell’argomento, dovete sapere che il sensore di una reflex come la mia è piccolo piccolo, 22×15 mm. Ecco, quando sopra questo affarino ci si mette della polvere allora la si vede in tutte le foto scattate. Più il diaframma è chiuso e più si nota. Le macchinette digitali compatte non soffrono di questo problema perché scattano sempre a diaframmi molto aperti, che nasconderebbero anche un elefante.

Ho fatto la prova scattando una foto al monitor bianco, il risultato di prima della pulizia è evidente: sporco.

Anche se l’operazione di pulizia del sensore mi fa venire sempre un po’ di patema, perché se lo graffio butto la macchina, mi ci metto e alla fine la spunto.

Ottengo il risultato che vedete sopra. Ora a f36 (estremamente chiuso e mostrato nell’immagine) vedo solamente qualche puntino, che sparisce quasi completamente già a f22 (molto chiuso), non si vede affatto a f18 (diaframma ancora chiuso con il quale al limite scatto il cielo), e a diaframmi più aperti (quelli che si usano praticamente sempre) è assolutamente invisibile.

Parlo del risultato alla moglie, che dopo avermi ascoltato mi chiede “senti, hai preso su le mutande dal piano di sotto?”“che mutande?”“Quelle sul tavolinetto dell’ingresso, che erano nella borsa per yoga! Vedi il pixel più minuscolo ma non ti accorgi di un paio di mutande davantia alla porta?”.

Sarà il caso di pulirmi anche gli occhi?

You may also like...

3 Responses

  1. Matilde ha detto:

    gli uomini, per lo più, per ciò che riguarda le cose di casa, guardano, ma non vedono !!

  2. Davide ha detto:

    parole sante!!!

  3. Giuseppe Lanzi ha detto:

    @Davide quali? le mie, quelle di moglie o quelle di Matilde? 😛

Rispondi