Cisco e i Modena

Eh già… si sapeva.
 
O almeno… lo sapevano i fan dei Modena City Ramblers"Cisco se ne va", dicevamo qualche tempo fa.
 
E Cisco se n’è effettivamente andato, tanto che sono usciti i 2 nuovi CD, uno della band e uno dell’ex-cantante. Devo dire che mi dispiace, ma capisco che quando ti accorgi che cammini con qualcuno che non vuole fare la tua strada… devi separarti.
 
Mi sono ascoltato entrambi i CD. Come si sente che hanno suonato tanto insieme… adesso che li ascolto separati riesco a capire cosa portava lui alla band e cosa la band aveva da offrire a lui.
E’ palese, basta ascoltare un cd storico e poi ascoltare le 2 nuove uscite… è chiarissimo.
 
Cisco ha perso la baracca. C’è una sottilissima affinità che i musicisti che suonano nel suo cd non hanno come i modena… manca un’amalgama strana, una strana commistione di gusti e stili che rendeva le canzoni (alcune) dei MCR uniche. L’arrangiamento è diverso (ovviamente) ma devo dire che le sue canzoni hanno una spina dorsale portante. I Modena l’hanno un po’ persa, a mio parere, questa spina dorsale l’hanno un po’ persa…
 
Il nuovo cantante ha di buono che non cerca di cantare come il precedessore, ha una voce a cui non sono abituato e non sempre mi piace come l’hanno arrangiato, ma immagino che sia da farci l’abitudine.
Cisco dal suo lato canta un po’ di canzoni con un’impostazione (quasi) uguale a quella storica, ed altre in modo nuovo… che forse va ancora trovato o capito… ma che mi piace molto.
 
L’album dei modena non mi ha detto molto… bello, divertente… ma non mi ha mai fatto vibrare. Invece l’album di Cisco mi ha già fatto vibrare spesso… l’ho tenuto in macchina 2 settimane :P. Mi sono divertito con la mia morosa a trovare diverse presunte impronte nell’album del neo-solista: ligabue, ruggeri, the wind in the willow (canzone), buena vista social club, vari, etc.
 
Infine… dopo aver sentito 4 canzoni dell’album di Cisco e 2 dei Modena scrivendo questo pezzo, adesso finisco con la canzone che mi ha stregato: Best.
 
Scrivendo, ho capito cos’è che mi piace di più delle canzoni di questi autori nostrani un po’ sconosciuti: parlano dell’innamoramento per una personalità. Non l’innamoramento uomo/donna, non l’amore familiare, ma il fascino… l’attrattiva, il carisma che una persona magneticamente viva esercita su chi lo circonda, o su chi viene a conoscenza della sua storia.
 
Mi piacciono perché spesso e volentieri parlano di ideali, modi di vivere, di approcciarsi alla realtà… di combattere, di fare la rivoluzione, di non mollare mai… ma l’ideale passa attraverso una persona.

You may also like...

Rispondi