amare da morire…

Hanno detto alla radio che è una contraddizione.
 
Non capiscono un cacchio!
 
 

Ti amo da morire significa esattamente:
"ti amo, ed amo più te della mia stessa vita. Sono pronto a morire per te".

 
 
Poi che la gente non sa il significato di quel che dice è un conto, ma il significato resta.

You may also like...

9 Responses

  1. silvia ha detto:

     perchè  "si può amare da morire ma morire d’amore tho (e gesto dell’ombrello)"

  2. abreslosojos ha detto:

    "ti amo così intensamente che mi sembra di morire" io so che significa

  3. Demona ha detto:

    "non si muore per amore…questa è una gran bella verità" bhè…argomento alquanto delicato  e provato da tutti!!! Baci

  4. Puccio ha detto:

    Forse non bisognerebbe parlare di "significato", ma di "interpretazione".

    Perchè il "significato" di una cosa è un concetto assoluto, oggettivo, mentre "un’interpretazione" è soggettiva e quindi soggetta a valutazioni personali.

    Il Significato, un’interpretazione…

    Molti considerano le interpretazioni personali di altri errori se non coincidono con le proprie.

    Questa è una forma di egoismo.

    Tornando in tema la mia interpretazione è che: "Amare vuol dire donare una parte di se stessi a un’altra persona."

    Con tutti i rischi, le paure, le gioie, i dolori, le soddisfazioni che esso comporta.

  5. Mitsuhashi ha detto:

    Non sono d’accordo.

    Credo che un concetto per essere valido debba essere assoluto.

    Infatti significato e interpretazione hanno un legame strettissimo, che in forza di una tolleranza sempre più incompresa è stato cambiato.

    Ma… cito dal dizionario DeMauro

    ———–
    in|ter|pre|tà|re – http://www.demauroparavia.it/58607
    v.tr. (io intèrpreto)
    1a AU comprendere e spiegare un testo, un discorso e sim. nel suo significato più recondito
    ———–

    quindi le interpretazioni o sono o giuste o sbagliate. Non si possono dare 2 interpretazioni esatte della stessa frase senza dire la stessa cosa.

    Se vuoi ti concedo che la mia interpretazione è, a mio parere, quella giusta.

    E allora mi può andare. Perché il mio parere può essere errato.

    Però i casi sono 2, ho mi sbaglio io o si sbaglia la radio. Non abbiamo ragione entrambi.

  6. nomade ha detto:

    a parte il discorso sull’interpretazione, sono d’accordo sulla definizione di puccio: amare significa donare all’altro una parte di sè.e proprio perchè questa “parte” non ha limiti o confini precisi, si può arrivare ad amare al punto di dare la propria vita per l’altro. che è il massimo dell’amore. altro che è una contraddizione.

  7. Demona ha detto:

    AMORE…il concetto dell’amore è tanto vasto, non si può ridurre il discorso al solo ed esclusivo significato di "coppia" , io posso amare 1 amico, la mia fedeltà a lui mi porterebbe anche alla morte…posso morire per una amore anche…per la persona che condivide con me la vita. Posso amare una cosa, 1 oggetto, amo mia madre…

    Ma per esperienza posso dire con certezza che non si può morire per amore…la vita continua anche se + facile a dirsi che a farsi!

    Cmq tornando al concetto iniziale, "ti amo da morire" …bhè, se è un vero sentimento, se è puro…senti il cuore lacerarsi alle volte, fitte atroci…ma senti anche il cuore aprirsi di nuove sensazioni, di sentimenti puri, belli…

     

  8. kiara ha detto:

    ti amo da morire = ti amo così tanto, caraa, che mi ingollo persino quella poltiglia aadioattiva che spacci per cena, rischiando l’avvelenamento e dandoti così prova del mio infinito e sconfinato ammòòòre.

    no..?

  9. Mitsuhashi ha detto:

    Ma morire per amore non vuol dire solamente morire per dolori d’amore.
    (almeno secondo me)

    Io credo che si possa eccome morire per amore, e credo anche che la vita possa andare avanti.

    Se si ha un dolore d’amore non ha senso morire,ma ha senso seguire e cercare la felicità nella vita che è rimasta con noi.

    Se però "per amore" è detto nel senso di "fare qualcosa per amore" e non di "a causa dell’amore"… allora credo che l’essere umano sia in grado di quel dono divino che è dare la vita per l’altro.

    E’ l’unico vero miracolo che gli uomini possono fare, quando accantonano sé stessi per il bene dell’altro.

Rispondi