3 mesi

Festa e gaudio, la piccola Lucia oggi compie tre, dico 3, mesi!

Per festeggiare degnamente il complemese della figlia piccola, il week end è stato condito da alcuni fatti per insegnarci dove stanno le cose importanti della vita.

1) Chiara è stata male

Venerdì era tutto perfettamente orchestrato: porto Chiara all’asilo mentre la mamma porta Lucia a fare il corso di massaggio e poi va a valutare il suo nuovo possibile lavoro con alcune prove pratiche; poi vado a portare la macchina dall’impiantista del gpl perché si è accesa ancora una spia maleddetta; poi vado in ufficio a piedi perché tanto è a 500 metri dal meccanico; poi tutto normale.

E invece no, alle 11 mi chiamano perché Chiara ha vomitato due volte e quindi me la dimettono dall’asilo.

Vado dal meccanico e ritiro la macchina, ovviamente non ancora pronta, e vado a prendere Chiara. Il risultato è che venerdì pomeriggio riesco a lavorare solo fino alle 16, perché alle 15.45 Chiara si è svegliata dal pisolo e io sono dovuto stare a casa dal lavoro perché la mamma non c’era e nessuno poteva occuparsi della bimba.

2) Gita a Pomposa e al Bosco della Mesola

Chiara sembrava stare meglio perché non ha dimostrato alcun sintomo di niente per tutto venerdì, e anche durante la notte ha dormito tranquillamente. Allora abbiamo deciso di fare una delle nostre periodiche gite, questa volta in direzione Pomposa, Bosco della Mesola e Comacchio. Abbiamo prima visto Pomposa (che non vedevo da 20 anni e che mi ero completamente scordato) e poi abbiamo raggiunto il bosco.

Per la verità prima di andare al bosco abbiamo pranzato nel ristorante di pesce con il miglior rapporto qualità prezzo che io abbia mai frequentato, abbiamo mangiato benissimo in 3 a 57 €, mangiando pesce: Il taglio della falce. Vivamente consigliato a tutti.

Purtroppo Chiara ha voluto dimostrarci che venerdì non aveva fatto le finte, e quindi per farci vedere che stava male davvero ha fatto 3 scariche di diarrea. A questo punto avevamo finito i cambi disponibili e quindi siamo tornati a casa (comprando dei vestitini al volo sulla strada).

3) Lucia mi ha infilato un ditino nell’occhio

La notte tra sabato e domenica, Lucia mi ha infilato nell’occhio sinistro uno di quei rasoi che ha al posto delle unghie. Il risultato è stato che di notte ho dormito malissimo perché l’occhio mi faceva male, e che domenica mattina sono andato in pronto soccorso per farmi controllare, accomagnato da Chiara. Fortunatamente me la cavo con una settimana di collirio, ma la rogna è che adesso dall’occhio sinistro ci vedo come se fosse sporco e dall’occhio destro ci vedo normale. Una comodità che non vi dico.

4) Domenica pomeriggio ai giardini

Domenica pomeriggio siamo andati ai giardini per fare un po’ di volantinaggio per la festa dei bambini d’inizio estate. Ne abbiamo approfittato per portare le bimbe e per incontrare amici al parco perché la giornata era splendida, e perché c’era Buskers Pirata: giocolieri, clown, comici, gente fritta, gente normale, bambini ovunque. Chiara si è divertita tantissimo e vederle passare un pomeriggio così è una gioia.

Vi ho raccontato tutto questo per dirvi due cose:

1) È stato un week end bellissimo, perché? Perché tutte le cose che sono andate male non sono affatto gravi, e al contrario passare un week end con amici e in gita è una ricchezza sempre troppo sottovalutata.

2) Chi vuole venire alla prossima edizione della gita? Questa volta l’intenzione è vedere il Bosco della Mesola e Comacchio, con pranzo al ristorantino di cui sopra. Chi viene? Con o senza bambini la gita merita e il ristorante anche. Accorrete numerosi.

You may also like...

3 Responses

  1. kiara ha detto:

    …chissà perché, io il finale me l’aspettavo. parole sante, mittino!

    e peccato tutti quei km che si srotolano nel mezzo, o a condividere meravigliose piccoli grandi intoppi ci verrei così volentieri…:-(

  2. Giuseppe Lanzi ha detto:

    ma guarda, ci pensavo proprio l’altro giorno… in una delle nostre gitarelle domenicali prima o poi qualcosa a metà strada potremmo metterlo, così ci becchiamo e passiamo un po’ di tempo tutti insieme, o no? 😉

  3. nomade ha detto:

    uff, ci si son messi il babbo con la gastroenterite e il diluvio, per farcela saltare! ma rimedieremo presto!!
    ps. ma quanto è bella la paperella, in questa foto?

Rispondi